La Giornata mondiale dell’olivo è stata proclamata in occasione della 40ª Conferenza generale dell’UNESCO nel 2019 e si svolge il 26 novembre di ogni anno.

L’olivo, nello specifico il ramo stesso, occupa un posto importante nella vita di uomini e donne. Fin dall’antichità, simboleggia la pace, la saggezza e l’armonia e come tale è importante non solo per i Paesi in cui questi nobili alberi crescono, ma per le persone e le comunità di tutto il mondo.

In occasione della Giornata mondiale dell’olivo c’è molto da imparare, condividere e celebrare e l’UNESCO incoraggia tutti a partecipare attraverso varie attività come dibattiti, conferenze, workshop, eventi culturali e presentazioni o mostre.

«L’olivo è molto più di un semplice albero dal tronco nodoso; è l’incarnazione emblematica dei valori di pace, saggezza e speranza, valori che desideriamo celebrare oggi, in questa Giornata mondiale». Audrey Azoulay – Direttore Generale dell’UNESCO

L’obiettivo della Giornata mondiale dell’olivo è quello di incoraggiare la protezione di questo albero e dei valori che incarna, al fine di apprezzarne l’importante significato sociale, culturale, economico e ambientale per l’umanità.

Conservare e coltivare l’olivo è un obbligo crescente, dato che il mondo combatte e si adatta ai cambiamenti climatici. La protezione del patrimonio culturale e naturale, compresi i paesaggi, è al centro della missione dell’UNESCO e la celebrazione della Giornata mondiale dell’olivo rafforza gli sforzi di sostenibilità ambientale.

Fonte: Centro Regionale d’informazione delle Nazioni Unite (link originale)